Arduino: Scrivere il bootloader su un Atmega328 vergine

Se vi si "brucia" l'Arduino Uno o dopo aver realizzato il vostro arduino standalone, vi capiterà di dover scrivere il bootloader per far funzionare i vostri nuovi Atmega328.
Infatti non tutti i chip vengono venduti con il bootloader già scritto, cosa necessaria per poter caricare gli sketch dall'Ide di Arduino che altrimenti vi darà errore.

Per prima cosa prendere il vostro Arduino Uno e aprite lo sketch di esempio ArduinoISP


Caricate lo sketch nel vostro Arduino.
Ora possiamo finalmente andare a scrivere il bootloader sul nostro Atmega328 vergine:



Per fare ciò è sufficiente prendere il vostro Arduino Uno, un Atmega328, una breadbord, una resistenza da 10k, un quarzo da 16Mhz, due condensatori da 18pf e qualche cavetto colorato (vanno bene anche neri, ma è poco in stile Arduino).
Ora mischiate il tutto ed otterrete questo circuito.




Ora collegate di nuovo Arduino al vostro pc e aprite il programma.
Impostate il programmatore come "Arduino as ISP"


Ora cliccare su scrivi il bootloader


Attendete la scrittura (lampeggieranno tutti i led dell'Arduino) e poi avrete finalmente il votro Atmega328 pronto a ricevere i vostri sketch!


Segui Daniele Alberti su Google+

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia un commento qui sotto, ti risponderò il prima possibile!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...