Arduino Cloud ESP8266

Ciao!

in questo post vedremo come compiere i primi passi con Arduino Cloud, piattaforma che permette di controllare le nostre schede tramite internet, attraverso dashboards pratiche ed eleganti. 





Il primo passo consiste nel creare un piano Arduino Cloud, ci sono diversi piani in base all'utilizzo di cui necessitate. 

Per l'esempio oggetto di questo post sarà sufficiente l'account FREE, gli account a pagamento permettono maggiore espandibilità e la possibilità ad esempio di condividere le dashboard.

Una volta ottenuto l'account occorre scaricare un agent che consentirà al web editor di comunicare con la scheda collegata al pc. Scaricate ed installate quello compatibile con il vostro sistema in questa pagina o seguendo il wizard.

Entrate ora nella pagina Arduino IoT Cloud e create la vostra prima Thing.



Sulla destra inserite il vostro Device, scegliendo tra quelli di terze parti, poi la vostra scheda (ESP8266 Wemos D1 R1 nel mio caso).

Salvatevi la secret key, vi servirà in seguito. In basso a destra configurate i parametri della rete wifi a cui si dovrà collegare la vostra scheda, inserite anche la secret key appena ottenuta.

Aggiungete poi una variabile (tasto ADD VARIABLE in centro a sinistra), di tipo Boolean e chiamatela "ledStatus" 


Spostatevi poi nella scheda "Sketch", qui vi verrà mostrato uno sketch dal quale dovrete partire per le vostre personalizzazioni lato hardware. Per caricare il codice ho dovuto procedere dall'arduino editor, che si apre cliccando il pulsante "Open full editor".



Dall'editor, modificate il codice aggiungendo la modalià output per il pin del led interno (nel mio caso il pin 2) e il comando del pin sul cambiamento della variabile "ledStatus", in questo modo:

  1. /*
  2.   Sketch generated by the Arduino IoT Cloud Thing "Blynk"
  3.   https://create.arduino.cc/cloud/things/f34e07ee-0c73-49d5-bf57-35e7248ad6ec
  4.  
  5.   Arduino IoT Cloud Variables description
  6.  
  7.   The following variables are automatically generated and updated when changes are made to the Thing
  8.  
  9.   bool ledStatus;
  10.  
  11.   Variables which are marked as READ/WRITE in the Cloud Thing will also have functions
  12.   which are called when their values are changed from the Dashboard.
  13.   These functions are generated with the Thing and added at the end of this sketch.
  14. */
  15.  
  16. #include "thingProperties.h"
  17.  
  18. void setup() {
  19.   pinMode (2, OUTPUT);
  20.   // Initialize serial and wait for port to open:
  21.   Serial.begin(9600);
  22.   // This delay gives the chance to wait for a Serial Monitor without blocking if none is found
  23.   delay(1500);
  24.  
  25.   // Defined in thingProperties.h
  26.   initProperties();
  27.  
  28.   // Connect to Arduino IoT Cloud
  29.   ArduinoCloud.begin(ArduinoIoTPreferredConnection);
  30.  
  31.   /*
  32.      The following function allows you to obtain more information
  33.      related to the state of network and IoT Cloud connection and errors
  34.      the higher number the more granular information you’ll get.
  35.      The default is 0 (only errors).
  36.      Maximum is 4
  37.  */
  38.   setDebugMessageLevel(2);
  39.   ArduinoCloud.printDebugInfo();
  40. }
  41.  
  42. void loop() {
  43.   ArduinoCloud.update();
  44.   // Your code here
  45.  
  46.  
  47. }
  48.  
  49. void onLedStatusChange() {
  50.  
  51.   digitalWrite (2, ledStatus);
  52.   // Do something
  53. }
  54.  


Caricate il codice selezionando porta e scheda. 
Fatto ciò tornate ad Arduino IoT Cloud e cliccate il menu Dashboards, createne una, editatela aggiungendo uno switch.




Collegate allo switch la variabile ledStatus


Ora non vi resta che provarlo, infatti agendo sullo switch il led sul vostro Wemos si accenderà.


Questo è tutto,
per qualsiasi domanda lascia pure un commento.

Seguimi sulle mie pagine per rimanere sempre aggiornato sui nuovi post!


Fonti:

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia un commento qui sotto, ti risponderò il prima possibile!

Altri Post